Chi siamo

VOI ODIATE, NOI DONIAMO. 

Qual è l’idea?

Ad ogni dichiarazione o atto d’odio da parte di un personaggio pubblico partono le donazioni di massa a quelle associazioni che difendono i diritti  di chi è stato attaccato con le parole o con i fatti.

Ogni offesa non solo diventa lo spunto per reagire ma genera letteralmente più soldi e più sostegno per chi è stato offeso.

Faremo in modo di rispondere ad attacchi razzisti, sessisti, omofobi, transfobici, xenofobi, abilisti e via elencando con un’azione semplice e concreta.

Ogni volta terremo conto di quanti soldi in donazioni quella particolare esternazione ha prodotto.

E troveremo il modo di farlo sapere al personaggio pubblico in questione.

È la guerriglia civile, baby.

Come funziona?

Facile.

In 3 passi.

1. Scegliete. Per ogni dichiarazione offensiva vi segnaliamo 3 associazioni dedicate. Sceglietene una o anche tutte.

2. Donate. Ricordatevi di inserire la dicitura campagna youhatewedonate nelle note di pagamento.

3. Comunicate. Nell’apposita sezione “Contatti” potete comunicare la vostra donazione (a chi e quanti soldi anche con uno screenshot senza i dati sensibili. Non vi preoccupate basta anche una cifra simbolica). E poi comunicate al mondo la vostra adesione con l’hashtag #youhatewedonate o #voiodiatenoidoniamo

————————

Ovviamente se volete segnalarci qualcosa che avete letto, o ancora meglio, se volete segnalarci un’associazione che vi sta a cuore, potete sempre scriverci all’indirizzo @youhatewedonate@gmail.com o scrivendoci sui diversi social network.

L’ispirazione iniziale per questa iniziativa la dobbiamo a Simona Melani.

L’header di questo blog è di Chiara La Scura, illustratrice eccellente e small business etico che aiuta associazioni e piccole aziende con la progettazione grafica e la stampa dei propri gadget.

(Se vi va di segnalarci qualcosa sui social, l’hashtag è sempre #youhatewedonate #voiodiatenoidoniamo o, nella versione corta, #YHWD #VOND. Abbiamo occhi dappertutto!)